Seleziona la modalità di navigazione. Se sei un operatore nel settore medico, seleziona Operatore Sanitario altrimenti clicca su Paziente
Paziente
Operatore Sanitario
Indietro
Il contenuto delle pagine in modalità "Operatore Sanitario" è destinato esclusivamente ad un pubblico specializzato in medicina o farmacia.
Utilizzando questo sito o scaricando materiale dal sito, l’utente accetta di rispettare i termini e le condizioni stabilite nella nostra Policy privata e Note legali. Se non si intende accettare i termini e le condizioni della nostra Policy privata e Note legali, non usare il sito o scaricare materiale dal sito.
ACCETTO
Si, faccio parte di uno di questi professionisti e accetto i termini e le condizioni della nota legale.
CODICE ETICO
approvato dal Consiglio di amministrazione
1. Premessa
Il codice etico Myrmex individua i valori aziendali, evidenziando l’insieme dei diritti, dei doveri e delle responsabilità di tutti coloro che, a qualsiasi titolo, operano in Myrmex, nei confronti di tutti gli interlocutori esterni. La Myrmex s.p.a. (di seguito anche “la Società”) è una società che esplica la propria attività nel settore della vendita e distribuzione dei presidi, prodotti ed attrezzature ortopediche e sanitarie e prodotti medicali in genere, nonché in quello della ricerca scientifca. La stessa nello svolgimento della propria attività rispetta le leggi e i regolamenti vigenti in Italia, Paese in cui opera. La Società ripudia ogni discriminazione delle persone basata sul sesso, sulle razze, sulle lingue, sulle condizioni personali e sociali, sul credo religioso e politico. Myrmex favorisce un ambiente di lavoro che, ispirato al rispetto, alla correttezza ed alla collaborazione, permette il coinvolgimento e la responsabilizzazione dei dipendenti e collaboratori, con riguardo agli specifici obiettivi da raggiungere e alle modalità per perseguirli. L’adozione del presente Codice è espressione di un contesto aziendale ove primario obiettivo è quello di soddisfare, nel migliore dei modi, le necessità e le aspettative degli interlocutori di Myrmex, mirando a raccomandare e promuovere un elevato standard di professionalità e a vietare quei comportamenti che si pongono in contrasto non solo con le disposizioni normative di volta in volta rilevanti, ma anche con i valori che Myrmex intende promuovere. Questo Codice costituisce parte integrante del ‘Modello di organizzazione, gestione e controllo, previsto dall’art. 6 del D.L. 231/2001 in materia di “ Disciplina della responsabilità amministrativa delle persone giuridiche”.
2. Disposizioni generali
2.1 Ambito di applicazioni e Destinatari
I principi e le disposizioni del presente Codice Etico (di seguito Codice) costituiscono specificazioni esemplificative degli obblighi generali di diligenza, correttezza e lealtà, che qualificano l’adempimento delle prestazioni lavorative e il comportamento nell’ambiente di lavoro e nel rapporto con enti esterni. I principi e le disposizioni del Codice sono vincolanti per gli Amministratori, per tutte le persone legate da rapporti di lavoro subordinato con Myrmex (“Dipendenti”) e per tutti coloro che operano per Myrmex, quale che sia il rapporto che li lega alla stessa (“Collaboratori”). Gli Amministratori, i Dipendenti e i Collaboratori sono di seguito definiti congiuntamente “Destinatari”.
2.2 Principi generali
Il Codice costituisce un insieme di principi la cui osservanza è di fondamentale importanza per il regolare funzionamento, l’affidabilità della gestione e l’immagine della Myrmex. A tali principi si richiamano le operazioni i comportamenti e i rapporti, sia interni che esterni alla Società. La Società riconosce che le risorse umane costituiscono un fattore di fondamentale importanza per il proprio sviluppo. La gestione delle risorse umane è fondata sul rispetto della personalità e professionalità di ciascuna di esse nel quadro generale della presente normativa.
2.3 Responsabilità
Ciascun destinatario svolge la propria attività lavorativa e le proprie prestazioni con diligenza, efficienza e correttezza, utilizzando al meglio gli strumenti e il tempo a sua disposizione ed assumendo le responsabilità connesse ai propri adempimenti.
2.4 Correttezza
Tutte le azioni e le operazioni compiute ed i comportamenti tenuti da ciascuno dei destinatari nello svolgimento della funzione o dell’incarico sono ispirati alla legittimità sotto l’aspetto formale e sostanziale e alla tutela della Società, secondo le norme vigenti e le procedure interne, nonché alla correttezza. I Destinatari non utilizzano a fini personali informazioni, beni e attrezzature, di cui dispongono nello svolgimento della funzione o dell’incarico. Ciascun Destinatario non accetta, né effettua, per sé o per altri, pressioni, raccomandazioni o segnalazioni, che possano recare pregiudizio alla Società o indebiti vantaggi per sé, per la Società o per terzi: ciascun destinatario altresì respinge e non effettua promesse di indebite offerte di denaro o altri benefici.
2.5 Conflitto di interesse
I Destinatari devono rispettare le regole del presente Codice anche nei rapporti verso l’esterno: in particolare i Destinatari devono informare in modo adeguato i terzi del contenuto delle disposizioni del Codice al fine di esigere il rispetto del proprio comportamento. I Destinatari devono evitare situazioni che possano creare conflitti di interesse sia reale, sia potenziale tra attività personali e aziendali; pertanto trasparenza, fiducia ed integrità sono valori che devono essere in ogni caso rispettati. Nessun dipendente di, inoltre, può procurarsi vantaggi personali in relazione all’attività esplicata per conto di Myrmex. Laddove possano sorgere situazioni di potenziale conflitto, fondamentale sarà la comunicazione tra il collaboratore ed il proprio superiore al fine della risoluzione della questione.
2.6 Riservatezza
I Destinatari assicurano la massima riservatezza relativamente a notizie e ad informazioni costituenti il patrimonio aziendale o inerenti all’attività della Società, nel rispetto delle disposizioni di legge, dei regolamenti vigenti e delle procedure interne. Ogni informazione ottenuta da un Destinatario in relazione alla propria attività è di proprietà di Myrmex. I dati che riguardano le persone saranno trattati nel rispetto delle disposizioni in vigore. I Destinatari che vengono a conoscenza di informazioni non di pubblico dominio devono usare la massima cautela e cura nell’utilizzare tali informazioni, evitandone la divulgazione a persone non autorizzate sia all’interno, sia all’esterno dell’azienda.
2.7 Tutela del patrimonio aziendale
Ciascun Destinatario è responsabile della protezione e della conservazione dei beni, fisici e immateriali e delle risorse, siano esse umane, materiali o immateriali, che gli vengono affidate per espletare i propri compiti. E’ vietato ogni utilizzo di detti beni e risorse che sia in contrasto con gli interessi della Società, o sia dettato da motivi professionali estranei al rapporto di lavoro con la stessa.
3. Comunicazione
Myrmex si impegna a diffondere il contenuto di questo Codice a quanti entreranno in relazione con l’azienda, affinchè tutti coloro che intrattengano rapporti durevoli con la stessa conoscano questi standard aziendali e ne comprendano contenuti e finalità. In particolare, la Società provvede, anche attraverso la designazione di specifiche funzioni interne: · Alla diffusione del Codice presso i Destinatari; · All’interpretazione e al chiarimento delle disposizioni; · Alla verifica dell’effettiva osservanza; · All’aggiornamento delle disposizioni con riguardo alle esigenze che di volta in volta si manifestano. L’osservanza del Codice etico è affidata indistintamente a tutti i Destinatari.
3.1 Comunicazioni sociali e tutela del patrimonio sociale
La Società assicura la tenuta delle scritture contabili, la formazione e redazione del bilancio di esercizio, dei bilanci infra-annuali, delle relazioni, dei prospetti, delle comunicazioni sociali in genere e di quant’altro previsto, in conformità alle disposizioni di legge, ai principi, alle norme tecniche vigenti. La Società favorisce una corretta e tempestiva informazione a tutti gli organi e alle funzioni interessate in ordine alla formazione del bilancio d’esercizio, dei bilanci infra annuali, delle relazioni, dei prospetti, delle comunicazioni sociali in genere e di quant’altro richiesto per il suo funzionamento, in conformità alle disposizioni di legge, ai principi, alle norme tecniche vigenti. Determina altresì la corretta collaborazione tra i predetti organi e funzioni aziendali e favorisce i controlli da parte degli organi competenti. Tutti sono tenuti all’osservanza delle norme poste dalla legge a tutela dell’integrità ed effettività del capitale sociale, al fine di non ledere le garanzie dei creditori e dei terzi in genere.
4. Comportamento negli affari
4.1 Principi generali
La Società nello svolgimento delle relazioni d’affari si ispira ai principi di legalità, lealtà e correttezza.
4.2 Tutela della concorrenza
La Società riconosce che una concorrenza corretta e leale costituisce elemento fondamentale per lo sviluppo dell’impresa. Ciascun Destinatario non pone in essere atti o comportamenti contrari ad una corretta e leale competizione tra le imprese.
4.3 Rapporti con i fornitori
Ogni acquisto in favore della Società deve essere condotto con lealtà, integrità, riservatezza, diligenza, professionalità e obiettività di giudizio, da personale qualificato che si assume la responsabilità delle proprie valutazioni e dei propri giudizi, assicurando nell’attività di acquisto l’osservanza di tutte le disposizioni normative rilevanti. L’assunzione di impegni e la gestione dei rapporti con i fornitori, attuali e potenziali, deve svolgersi nel rispetto di quanto contenuto nel presente Codice Etico in materia di prevenzione del conflitto di interessi e nello specifico, i soggetti responsabili e addetti al processo di acquisto: · sono tenuti al rispetto dei principi di imparzialità ed indipendenza nell’esercizio dei compiti e delle funzioni affidate, operando sulla base dell'adozione di criteri oggettivi e documentabili; · devono mantenersi liberi da obblighi personali verso i fornitori; eventuali rapporti personali dei dipendenti e/o consulenti con i fornitori devono essere segnalati alla direzione di appartenenza prima di ogni trattativa; · devono mantenere i rapporti e condurre le trattative con i fornitori in modo da creare una solida base per relazioni reciprocamente convenienti e di durata adeguata, nell’interesse della Società; · sono tenuti tassativamente a segnalare immediatamente ai soggetti preposti qualsiasi tentativo o caso di alterazione dei normali rapporti commerciali; · non devono offrire beni o servizi, in particolare sotto forma di regali, a personale di altre società o enti per ottenere informazioni riservate o benefici diretti o indiretti rilevanti, per sé o per l'azienda, fermo restando quanto previsto dalle disposizioni generali del presente Codice Etico; · non devono accettare beni o servizi da soggetti esterni o interni a fronte del rilascio di notizie riservate o dell’avvio di azioni o comportamenti volti a favorire tali soggetti, anche nel caso non vi siano ripercussioni dirette per la Società.
4.4 Rapporti con le istituzioni e pubblici funzionari
I rapporti della Società nei confronti delle Istituzioni pubbliche nazionali, nonché nei confronti di pubblici ufficiali o incaricati di pubblico servizio, ovvero organi, rappresentanti, mandatari, esponenti, membri, dipendenti, consulenti, incaricati di pubbliche funzioni o servizi, di pubbliche istituzioni, di Pubbliche Amministrazioni, di enti pubblici, anche economici, di enti o società pubbliche (“pubblici funzionari”) sono intrattenuti da ciascun amministratore e da ciascun dipendente, quale che sia la funzione o l’incarico, o, se del caso, da ciascun collaboratore, nel rispetto della normativa vigente e sulla base dei principi generali di correttezza, trasparenza e di lealtà. I Destinatari devono tenere un comportamento ispirato alla massima correttezza ed integrità nei rapporti con dipendenti e rappresentanti di enti pubblici, forze politiche e sindacali. Spese di rappresentanza e omaggi nei confronti di pubblici dipendenti e funzionari, sempre che di modico valore, devono essere conformi alle procedure generali di Myrmex in ordine alle spese, oltre che alle leggi e norme degli enti pubblici coinvolti. Non è comunque consentito offrire denaro o doni a dirigenti, funzionari o dipendenti della pubblica amministrazione o a loro parenti, sia italiani che di altri paesi, salvo che si tratti di doni o utilità d’uso di modico valore. Si proibisce di offrire o di accettare qualsiasi oggetto, servizio, prestazione o favore di valore per ottenere un trattamento più favorevole in relazione a qualsiasi rapporto intrattenuto con la Pubblica Amministrazione. Nel caso specifico della effettuazione di una gara con la Pubblica Amministrazione si dovrà operare nel rispetto della legge e della corretta pratica commerciale. Qualora il Destinatario riceva da parte di un pubblico funzionario richieste esplicite o implicite di benefici, salvo omaggi di uso commerciale e di modesto valore, ne informa immediatamente il proprio superiore gerarchico o il soggetto cui sia tenuto a riferire per le iniziative del caso. La Società, qualora lo ritenga opportuno, può sostenere programmi di enti pubblici intesi a realizzare utilità e benefici per la collettività, nonché le attività di fondazioni e associazioni, sempre nel rispetto delle normative vigenti e dei principi del Codice. Le norme sopra menzionate non possono essere eluse neppure attraverso terzi.
5. Sistemi informatici
Tutte le apparecchiature informatiche nonché i personal computer, fissi o mobili, i relativi programmi e/o le applicazioni, affidate agli “utenti aziendali” sono strumenti di lavoro, pertanto: (1) vanno custoditi in modo appropriato; (2) possono essere utilizzati solo per fini professionali in relazione alle mansioni assegnate e non anche per scopi personali né, tanto meno, illeciti; (3) non è consentita la memorizzazione di file o documenti di natura illecita, oltraggiosa o discriminatoria, o in dispregio delle norme sul diritto d'autore.
5.1 Utilizzo delle apparecchiature informatiche
Sono quindi da evitare atti o comportamenti contrastanti con le predette indicazioni come, ad esempio quelli di seguito richiamati a titolo puramente indicativo e non esaustivo: · Onde evitare il grave pericolo di introdurre virus informatici nonché di alterare la stabilità delle applicazioni dell’elaboratore, è consentito installare programmi provenienti dall’esterno solo se espressamente autorizzati dal Responsabile Servizi Informatici. Non è consentito l’uso di programmi non autorizzati dal Responsabile Servizi Informatici che valuterà il rispetto degli obblighi imposti dal d.lgs. 29 dicembre 1992, n. 518, sulla tutela giuridica del software e dalla legge 18 agosto 2000 n. 248, contenente nuove norme di tutela del diritto d’autore; · Non è consentito modificare le configurazioni impostate sulle apparecchiature informatiche (PC,Workstation, … ); · Non è consentita l’installazione e/o il collegamento alle apparecchiature informatiche (PC,Workstation, …) di periferiche aggiuntive non autorizzate dal Responsabile Servizi Informatici; · Non è consentito lasciare incustodito e/o accessibile ad altri il proprio P.C. durante le assenze prolungate deve essere attivata la funzione di blocco computer; · Non è consentito lasciare incustodito e/o accessibile ad altri qualsiasi apparecchiatura informatica mobile (PC portatili, Videoproiettori ecc…) durante l’assenza dall’Azienda (ferie, fine settimana, notte).
5.2 Utilizzo della rete societaria
Le unità di rete sono aree di condivisione di informazioni strettamente professionali e non possono in alcun modo, essere utilizzate per scopi diversi, pertanto: · Myrmex si riserva la facoltà di rimuovere ogni file o applicazione che riterrà pericolosa per la sicurezza del sistema, ovvero acquisiti e/o installati in violazione del Codice Etico; · Non è consentito utilizzare strumenti software e/o hardware atti ad intercettare, falsificare, alterare o sopprimere il contenuto di comunicazioni e/o documenti informatici; · Non è consentito collegare alla rete aziendale PC non di proprietà Myrmex, salvo espressa autorizzazione del Responsabile Ufficio Sistemi Informatici.
5.3 Utilizzo della rete internet
· Non sono consentiti lo scarico e la memorizzazione di documenti di natura oltraggiosa e/o discriminatoria per sesso, lingua, religione, razza, origine etnica, opinione e appartenenza sindacale e/o politica; · Non è consentito lo scarico di qualsiasi tipo di software prelevato da siti Internet, se non espressamente autorizzato dal Responsabile Servizi Informatici; · È vietata ogni forma di registrazione a siti i cui contenuti non siano legati all’attività lavorativa;
6. Attività di ricerca
Il ricercatore deve sempre tenere presente, nell’espletamento delle proprie funzioni, che il fine ultimo della ricerca è il benessere della società e il miglioramento delle condizioni e della qualità della vita. Il ricercatore deve altresì tenere presente, come sancito dai più importanti documenti internazionali, che il benessere della società non può prevalere sull’interesse e il bene dell’essere umano. La ricerca scientifica deve essere libera da costrizioni economiche e politiche. La scelta delle linee di ricerca, oltre che essere scientificamente fondata, non deve prescindere da considerazioni di carattere etico e di ricaduta sociale. Il ricercatore deve sempre osservare un approccio critico al proprio lavoro, valutando con anticipo e con gli strumenti opportuni rischi e benefici derivanti dalle ricerche applicate, ricordando che la ricerca applicata non è comunque fine a sé stessa. Il ricercatore è tenuto a mantenere il segreto su tutto ciò che gli viene confidato o di cui può venire a conoscenza nell’esercizio della professione, con particolare riguardo ai dati ritenuti sensibili dalla legge sulla privacy. Salvo diversa autorizzazione, è tenuto al riserbo sulle prestazioni effettuate, nel rispetto dei principi di riservatezza. E’ considerata di particolare gravità la rivelazione di dati o informazioni sensibili senza preventivo consenso, a fini di lucro o con conseguente danno a terzi. La sperimentazione è la base del metodo scientifico e strumento del progresso della scienza e nei limiti prescritti può avvalersi di cavie da laboratorio. L’uso di animali per le sperimentazioni non deriva da nessun diritto acquisito: la sperimentazione sull’animale pertanto deve essere improntata esclusivamente a finalità scientifiche non conseguibili con altri mezzi e ad una fondata aspettativa di progresso delle conoscenze in particolare se con sensibili effetti sulla salute umana. La sperimentazione deve comunque essere condotta con mezzi idonei ad evitare ogni sofferenza inutile.
7. Salute, sicurezza e ambiente
La Società definisce una politica per assicurare la migliore protezione possibile della salute, la sicurezza nell’ambiente di lavoro e la prevenzione da tutte le potenziali forme di rischio nell’ ottica del miglioramento continuo. Questa politica viene applicata indifferentemente sia ai propri dipendenti che ai dipendenti di imprese esterne, nell’ambito degli interventi di queste ultime presso i siti della Società. Per sviluppare e controllare il rispetto della gestione della Salute e Sicurezza, la Società si avvale di un sistema implementato, fondato sul Documento di Valutazione dei Rischi condiviso ed aggiornato. Tutti i dipendenti, collaboratori e terzi sono tenuti allo scrupoloso rispetto di tutte le misure richieste dalle procedure e dai regolamenti interni Myrmex in tema di Salute e Sicurezza sul lavoro, elaborate ed aggiornate conformemente alla legislazione vigente. In particolare, a ciascuno è richiesto di segnalare al diretto superiore osservazioni relative a disfunzioni o possibili miglioramenti. La Società promuove attivamente la protezione dell’ambiente. Myrmex si impegna a prevenire i rischi per le popolazioni e per l’ambiente non solo nel rispetto della normativa vigente, ma tenendo conto dello sviluppo della ricerca scientifica e delle migliori esperienze in materia. Myrmex intende condurre i suoi investimenti ed il proprio sviluppo in modo ambientalmente sostenibile, nel rispetto delle comunità locali.
8. Disposizioni sanzionatorie
Le disposizioni del presente Codice sono parte integrante delle obbligazioni contrattuali assunte dai Destinatari, o d ai soggetti aventi relazioni d’affari con l’impresa. Le regole contenute nel Codice Etico sono espressione del comportamento che il dipendente è tenuto ad osservare, in virtù delle leggi civili e penali vigenti e degli obblighi previsti dalla contrattazione collettiva. La violazione delle norme del Codice potrà costituire inadempimento delle obbligazioni contrattuali, con ogni conseguenza di legge, anche in ordine alla risoluzione del contratto o dell’incarico e all’eventuale risarcimento dei danni.
9. Disposizioni finali
Le disposizioni del presente Codice Etico entrano in vigore a decorrere dalla data di approvazione da parte del Consiglio di Amministrazione di Myrmex e di pubblicazione sul sito aziendale. La Società s'impegna, inoltre, ad effettuare formale comunicazione a tutti i destinatari. Ogni variazione e/o integrazione dello stesso sarà approvata dal Cda e diffusa tempestivamente ai Destinatari.
MYRMEX
specializzata nella distribuzione di dispositivi per l’ortopedia e la traumatologia
Dove Siamo

Myrmex S.r.l.

Via Carlo Porta, 4/A - 20098 San Giuliano Milanese (MI)

Tel: +39 02 988451 - Fax: +39 02 98845.218

myrmex.info@myrmex.it

CF/P.I. 04500860962 REA MI 1752935

Capitale Sociale € 9.000.000 i.v.


Myrmex GmbH

Fleischbankgasse 7 (Eing. in der Getreidegasse 3) - 9020 Klagenfurt am Wörthersee / Austria

Tel: +43 (0) 463 504 130 - Fax: +43 (0) 463 504 130 – 4

myrmex.gmbh@myrmex.company

Firmenbuch: FN424683i UID: ATU69154434


contatta il webmaster
Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti legati alla presenza dei "social plugin" e altri tipi di servizi. Se vuoi saperne di più e leggere come disabilitarne l'uso, consulta la nostra informativa estesa. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.